<<Torna

La Chiesa di Stinco,Piobbico e Coldipastine

Almeno per il periodo che va dalla fine della seconda guerra mondiale ad oggi, la Chiesa di Santa Maria di Sopra, situata sulla parte pi alta della frazione di Stinco, stata ed ancora oggi la Chiesa di Stinco, Piobbico e Coldipastine. In questa Chiesa infatti, coloro che sono nati nelle citate frazioni, hanno ricevuto il sacramento del battesimo e molti anche quello della cresima, della comunione e del matrimonio. Nell’archivio della stessa sono custoditi i relativi registri.

Al momento attuale non si hanno molti elementi per narrare una storia sulla data di edificazione e sulle vicissitudini nel corso degli anni. Con certezza possiamo dire che, come avvenuto per altre chiese della zona, anche questa ha subito abbattimenti, ricostruzioni e ristrutturazioni. 

Da recenti ricerche  presso la biblioteca comunale di Sarnano nelle raccolte degli articoli del settimanale, "L’Appennino Camerte", conservato un articolo di Egidio Mariotti che ci informa in merito agli ingressi della chiesa che in passato erano due. Non esiste pi, dice Egidio, quello laterale verso sud, chiuso molto tempo fa. Al suo posto stata costruita la cappellina della Madonna Addolorata, dotata di un altare e di una statua della stessa che ogni anno veniva  portata in processione il giorno della festa che si celebrava nella terza domenica di settembre. Dice ancora Egidio. Al centro dell’abside, ora si innalza un altare in sostituzione di quello che era unito al muro con sopra il ciborio. In questa chiesa dunque ora sono due gli altari esistenti ed un solo ingresso.

Ulteriori ricerche, sempre nella stessa biblioteca, nell’Archivio Storico Pre – Unitario Inventario Sec. XIII – 1863 Volume III a pag. 637 punto 12 e punto 13 si rileva rispettivamente quanto segue.

Al punto 12:

Testamento rogata per Parrochos ecclesia S. Maria de Supra (1637 – 1731).

Si fa riferimento ad un Volume comprendente copie di testamenti di privati cittadini rilasciati di fronte ai parroci di Santa Maria di Sopra e successivamente registrati all’archivio Notarile di Sarnano.   Il volume preceduto dall’indice degli atti diviso alfabeticamente di cc. 5 non numerico. Volume cartaceo di cc. 175 num. Coperto in cartone con dorso in pergamena.

Classificazione 2                                                                 

Segnatura: 2.4 

Al punto 13:

Santa Maria di Sopra (1733 – 1833)

Si fa riferimento ad un Volume comprendente testamenti di privati rilasciati presso la parrocchia di s. Maria e successivamente registrati nell’archivio Notarile di Sarnano. Volume cartaceo, cc. 141 num. Irreg. 176 – 316 cc.sc. coperto in cartone.

Note: La numerazione delle carte a volte data a conta a volte ad atto, gli atti sciolti sul fondo non sono numerati.

Il volume rilegato va dal 1733 al 1787 gli atti sciolti dal 1789 al 1883.

Classificazione: 2

Segnatura: 2.5

Si constata inoltre che la Chiesa di S. Maria di Sopra stata costruita rispettando un orientamento verso est.

Orientare le chiese, dal V secolo d.C.  fino alla fine del XV secolo significava costruirle in modo da avere l’abside rivolto ad oriente (est).In modo che il sacerdote ed i fedeli (pregassero) nella stessa direzione. Il sacerdote rivolto di spalle ai fedeli e questo sar in auge fino agli anni 60 prima della riforma del Concilio Vaticano II. Dal XVI secolo in poi questa caratteristica comunque, verr sempre meno rispettata.

chiesa_stinco_min.JPG (50799 byte)

chiesa_interno1.JPG (27634 byte)

addolorata_1.JPG (14590 byte)

madonna_bambino.JPG (12529 byte)

DSCN0358_mini.JPG (23814 byte)