Ottobre   2007        Colleghiamoci   Giornalino mensile

Frazione - Coldipastine

 

Una storia da raccontare

Più che di storia si può dire racconto o narrazione di qualcosa che, secondo un proprio pensiero, presenta una certa storicità, cioè la considerazione personale che un fatto o una cosa abbia le caratteristiche per divenire di interesse storico. Vista in questo modo soggetivamente si possono trovare diversi fatti o personaggi narrabili secondo una propria capacità e/o visione. Diverso è invece narrare la storia di una grande realtà, il cui interesse è certamente più diffuso, per la quale necessita  elencare testimonianze documentate e rintracciabili. Pertanto narrare qualcosa in merito alla frazione di Coldipastine è senz'altro più semplice poichè qui ci sono in gioco soltanto nozioni di memoria  e di sentimento personale. Tutto questo non giustifica ancora una narrazione grafica di emozioni o esperienze vissute se non attribuendo un grande valore a tutto ciò e desiderare, allo stesso tempo, una possibile conservazione per le generazioni successive. Se i racconti fatti dai meno recenti e da quelli che non sono più tra noi,  riportati alla luce, determinano commenti e momenti di allegria e/o emozioni, vuol dire che vale la pena di continuare. Immagino che più di qualcuno  ricorda una traccia di un racconto di un avvenimento accaduto per esempio durante la fase di costruzione della diga di Fiastra, (alcuni del colle hanno lavorato in quella realtà), o durante il taglio di un bosco, o durante il raccolto del grano o nel corso di una serata danzante o per uno scherzo vissuto oppure una mascherata. Qualsiasi cosa che porti  allegria, in modo particolare, oppure anche di una angoscia o di  una preoccupazione, etc. etc. . Proviamo a fare uno sforzo di memoria, mettiamo insieme tanti racconti, ciascuno con parole proprie, per poi magari migliorarle nella forma senza modificarne il significato. Successivamente si potrebbe provare ad esternare dei commenti, separandoli secondo una logica generazionale, per coglierne anche l'aspetto di diversa interpretazione.  Per quanto di mia valutazione credo di aver sufficientemente allargato il concetto di questo argomento.

"La mente è come un paracadute, funziona solo se si apre".  (Albert Einstein)

Letto da un giovane attuale è stato interpretato come un errato esempio. Ho chiesto il perchè e mi ha risposto: "se mi si apre il paracadute rischio di mettere in cinta la mia compagna, quindi funziona solo se non si apre".   

"Le Opinioni sono come le palle, ogn'uno ha le sue".  (C. Eastwood)

Se vogliamo essere pignoli, credo che anche questa può essere interpretata in modi differenti.

Certo è che, ne Einstein ne Eastwood  lo avrebbero mai immaginato.

Biodomenica

La manifestazione di quest'anno cade proprio nel pieno del dibattito sulla questione Ogm e della discussione in parlamento della nuova legge sull'agricoltura biologica. Sarà quindi questa una occasione per promuovere le iniziative stabilite da ogni associazione della Coalizione Italia Europa Liberi da Ogm per coinvolgere i cittadini nel dibattito sugli organismi transgenici e chiedere una firma a favore di uno sviluppo agroalimentare moderno e innovativo basato sulla qualità, sulla sicurezza e sul rispetto delle scelte dei cittadini europei. Ciascuno faccia la sua parte per evitare che  il gene diventi l'aratro del futuro.

 

WB01728_.gif (149 byte) ritorno